Noi donne "consapevoli", a partire dal glorioso passato degli anni'70, abbiamo lavorato alacremente in campo culturale e politico per la cura del mondo e il modo di starci dentro come soggetti liberi. Ma se facciamo un bilancio possiamo affermare che i risultati del nostro impegno sono molto al di sotto delle nostre aspettative. In questa deriva politica e misoginia imperante siamo venute alla determinazione che per mettere al mondo la parola delle donne e l'autorità femminile non siano più di nessuna utilità gli appelli, le manifestazioni di piazza, le lettere ai partiti e il grande lavoro carsico che molte di noi fanno e hanno fatto negli anni. E' tempo di dire basta. Nella strada verso un reale empowerment, alcune di noi, gruppi e singole donne, hanno dato vita alla

Convenzione #governodilei

che dovrà riunirci in una larga Rete delle Reti di donne che operano nel nostro paese con un unico obiettivo comune:

La costruzione di un soggetto o di soggetti politici femminili femministi.

È tempo che, un nuovo soggetto politico, chiamiamolo pure partito, pensato, voluto e generato da donne, a piccoli passi, si occupi di incidere e dare un segno diverso al paradigma politico esistente. Invitiamo a fare rete, ad accogliere le nostre differenze facendone una forza straordinaria per un nuovo corso: una forza in movimento con le nostre differenze in un patto che dia forma a un "potere" come potenza femminile, da far vivere nella politica e nella società.

Vuoi aderire alla Convenzione Delle Donne? SQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.